Durante il corso di Computer Grafica, siamo andati alla ricerca di vari video riguardanti il disagio mentale, dato che stiamo progettando un cortometraggio di sensibilizzazione e siamo risaliti al video di salmo del brano “Lunedì”.

Il brano dà subito all’occhio con vari riferimenti e citazioni.

Salmo paragona la fama all’inferno come se lui facesse un viaggio simile a quello fatto da Dante nella Divina Commedia.

Nel video Salmo si confronta con il protagonista, Alessandro Borghi.

Il significato del testo è molto profondo i due protagonisti interpretano il bene e il male.

Il brano vuole infatti rappresentare lo stato d’animo dell’attore che non sembra trovare pace, si ritrova ad essere continuamente in lotta con la vita.

“… tutto così complicato certi giorni gioco all’ impiccato come Geordie, mentre conto i soldi e penso quando galleggiavo nella fogna con Geordie, questa trottola che gira non si ferma più, mi ricorda questo incubo è cosi reale…”

La metafora usata da Salmo vuole farci intendere che i soldi non fanno la felicità.

Puoi essere milionario ma se abbiamo perso i nostri punti di riferimento e se non riesci a stare bene con te stesso non puoi stare bene con gli altri.

Per noi e stata molto illuminante questa canzone, perché ci ha fatto capire che nel momento in cui proviamo profonda sofferenza è importante chiedere aiuto, per ritrovare la forza e la grinta di affrontare il mondo.

di Irene e Eleonora